domenica 4 dicembre 2016

movimenti essenziali: tirare e strisciare


Questi movimenti sono molto importanti per lo sviluppo psicomotorio del bambino nei primi 3 anni della sua vita...ma Perchè?

Tirare a sè aiuta lo sviluppo della motricità delle mani e delle braccia, è una potente scarica energetica che aiuta a liberarsi anche dalla rabbia, essendo un movimento con una forza costante, con un peso forte, attivo,  in un tempo veloce.
Quando ci si attiva tirando qualcosa a sè il centro del corpo entra in connessione con la parte superiore e inferiore, il respiro attraverso l' espirazione diventa più intenso, e vengono utilizzati oltre al tatto anche il senso della vista per focalizzare l'attenzione  e poterla svolgere con precisione, per essere efficaci sulla realtà che ci circonda.
Il bambino attira verso di sé le mani nei primi mesi di vita per entrare in contatto con il suo corpo, è giá chiaro il volere intenzionale di ogni azione che facciamo fin dalla nascita, anzi fin dagli ultimi mesi di vita intrauterina.
Tirare per agire sulla realtà è poter ottenere ciò che si vuole. Dimostrare di essere un individuo in grado di agire e imporsi sul mondo che lo circonda.
Quando si agisce attraverso il peso forte in uno spazio diretto i piedi sono saldi al suolo e il centro del corpo è ben radicato.

Nei laboratori di DMT  utilizzo spesso del materiale elastico per attivare l'azione del tirare a sè .

Nello sviluppo Psicomotorio del bambino, poi, il movimento dello strisciare è ancora più importante, nel senso che è un passaggio dovuto per staccarsi dal suolo e poi , pian piano, arrivare alla  posizione eretta.
Strisciare è un movimento molto evoluto e completo, il peso è attivo e presenta una buona gradualità per garantire la coordinazione nello spostamento, si arriva, intatti, attraverso lo strisciare, all' utizzo delle connessione centro-periferia e destra-sinistra.
Infatti il peso è attivo, il corpo integrato e in equilibrio grazie al sostegno della terra.

Nei laboratori di DMT, anche con gli Adulti, inserisco spesso esercizi nei quali il contatto con il pavimento diventa protagonista e noto sempre l' estrema fatica a passare alla posizione a terra, nel livello più basso e a strisciare.

Non si finisce mai di imparare dal movimento dei bambini, tirare a sè e strisciare, come molti altri movimenti dell' infanzia, sono modi integrati e unici di muoversi , utili per recuperare capacità, sentirsi integri e vivi, avere maggiore efficacia nelle proprie azioni e sperimentare movimenti ed emozioni legate al proprio passato.

Infatti le sedute di DanzaMovimento Terapia spingono il paziente non solo verso l' Improvvisazione e la messa in gioco di sè attraverso danze e movimenti che portano a una maggiore consapevolezza,  ma anche attraverso la sperimentazione di movimenti legati al proprio passato , alla propria infanzia, a una memoria del corpo che porta con sè emozioni, vissuti e momenti della propria vita, oppure durante tali sedute si possono sperimentare movimenti mai provati prima per passaggi evolutivi che non hanno comportato quella sperimentazione.



DanzaMovimento Terapia e Yoga: affinità

Partendo dalla mia esperienza  posso portare questa immagine come prima riflessione sulle affinità tra lo Yoga e la DanzaMovimento Terap...