venerdì 30 ottobre 2015

E oggi giochiamo con quello che troviamo in giardino.

Prima: 

 Il contatto con gli elementi naturali dovrebbe essere parte fondante in ogni modello educativo. Sappiamo quanto, fin da piccoli, ai bimbi piaccia fare travasi con l' acqua, maneggiare la farina, sporcarsi con il fango. Sono esperienze che riportano nello stato della Realtá ma che aiutano ancora di piú a sviluppare la parte creativa e unica di ciascuno.

Per questo propongo di fare un giro al parco, o in un giardino e di raccogliere foglie, legnetti, sassolini o tutte quelle parti vegetali che poi moriranno con l' inverno, ma che potrebbero diventare una splendida gonna per la Fata, o i capelli di una Principessa, oppure l'abito di un Elfo....

Possiamo animare i personaggi legati alle Fantasie dei nostri figli con elementi naturali, e stupirci insieme a loro di quanto la natura possa riservarci delle sorprese anche in Autunno.

Dopo: "sono cresciuti i capelli"




Fata e elfo


domenica 18 ottobre 2015

Il Consiglio di Ottobre: il Progetto Teatro Arcobaleno


Si parla tanto di differenze di genere, discriminazione per inclinazione sessuale, razzismo...le differenze sono parte della nostra quotidianità, e anche di quella dei nostri figli. Occorre parlarne, aprire gli occhi, non negare ma accogliere.

Mi sembra molto interessante la proposta Formativa e Pedagogica del progetto Teatro Arcobaleno di Bologna, che fará una rassegna di Danza e Teatro per bambini proprio dedicata al tema delle Differenze e alcuni incontri di Formazione per adulti, genitori e insegnanti.
Il Teatro Arcobaleno è un progetto promosso da Gender Festival con il Teatro Testoni, l' Univ. Di Bologna e altri Partner del territorio.

Propone dal mese di Ottobre 2015, cinque spettacoli per bambini anche piccoli, sui temi delle Differenze di genere, per superare in maniera condivisa pregiudizi e luoghi comuni, raccontare relazioni e legami possibili, per insegnare a rispettare le varie identità attraverso la Danza, il gioco teatrale e la fiaba.

Per info: www.teatroarcobaleno.webs.com



giovedì 8 ottobre 2015

Danza e Cinema. Quale film potrei aver dimenticato?

Quando si tratta un argomento così specifico come quello della danza e del movimento ci si aspetta di non trovare molti esempi di divulgazione, invece non è così...la danza è spettacolo, armonia, dolcezza e forza, e spesso la Passione per la Danza è stata la protagonista di film famosi.


Nel cinema si danza, e alcune volte sono proprio quelle le scene cult che si ricordano come in " Singin' in the rain" o " Pulp Fiction" per citarne due molto famosi.

Poi ci sono i Musical, dove Danza e Canto sono i linguaggi predominanti, come "A Chorus Line" e " Chicago".

E infine narrazioni di storie legate alla danza, nelle quali la Danza è la protagonista e permette incontri e accompagna lo sviluppo della Storia come in " Set Up" e "Save the last dance".

A seguire ho individuato un elenco di alcuni film a mio parere significativi, dal 1960 ad oggi, ma sicuramente tanti altri sarebbero da aggiungere e ricordare. Aiutatemi!
Approfittate dello spazio nei commenti e datemi una mano.

Questi sono i film, secondo me, imperdibili:

  • 1960: West Side Story
  • 1970: Hair, Grease
  • 1980: Footloose, Flashdance, Fame (Saranno Famosi)
  • 1990:Dirty Dancing
  • 2000:Billy Elliot
  • 2010: The Artist, Pina, Black Swan (Cigno Nero)



Immagini prese dal web, nel caso violino il copyright, segnalatelo, verranno rimosse.

giovedì 1 ottobre 2015

Seguire la Corrente



Ci sono giorni nei quali i bambini non sono collaborativi, capricciosi e lagnosi. 
Che fare?
Nessuno conosce la ricetta...difficile dire cosa sarebbe opportuno fare.

La tattica, per alcuni, è quella di cambiare atteggiamento repentinamente, in modo inaspettato, e portarli a pensare ad altro rispetto al motivo del problema iniziale. 

La tattica è: distrarli per sopravvivere.

Io mi trovo spesso spiazzata...cosa fare? 

A volte seguo la corrente...mi faccio portare dal momento, non lo contrasto..e poi passa tutto, rimango in silenzio, non intervengo e sto ad aspettare. 

Vedendo l'immagine della corrente di un fiume ora penso alla Famiglia.
Oltre a volersi bene, creare un clima di fiducia e tranquillità, come il letto del fiume, ci sono i pesci di varie dimensioni che nuotano - i componenti della famiglia- e poi la corrente che scorre, che puó rappresentare il tempo che passa e anche tutte quelle situazioni positive e negative che accompagnano la quotidianità...come i capricci.
E allora seguiamo la corrente e nei momenti più difficili appoggiamoci a riposare sul letto del fiume, per ricaricarci.

Postura e Respiro

La postura e il gesto ci accompagnano in ogni momento della nostra vita.  La postura cambia in base al momento della giornata e all'...