domenica 3 maggio 2015

Colori insoliti per i più piccoli: marrone e nero

Durante il laboratorio sulla Tintura delle Stoffe abbiamo lavorato sui simboli del Bogolan Africano e i bambini si sono trovati a disegnare e colorare solamente con tre colori: il nero, il marrone e poco arancione, su sfondo bianco.

E cos 'è successo? È stata un'esperienza insolita e sicuramente formativa. Ma perché?

Partendo dal presupposto che il fatto stesso di sperimentare una forma artistica sia 
un' esperienza formativa, lo diventa ancora di piú scoprire la bellezza dei colori legati alla terra, agli elementi naturali, usati anticamente per tingere i tessuti.

Ogni colore è collegato a una sfera emotiva, ha una valenza simbolica e ci porta alla mente ricordi, situazioni, elementi naturali, predisposizioni personali, gusti, desideri.

Il colore marrone, che si trova mescolando rosso, giallo e un po' di nero, è il colore della terra e delle "cacche" , dei tronchi degli alberi, dei mobili della casa e dei capelli...i bambini usano spesso il marrone nei loro disegni.
Al di là delle interpretazioni specifiche, il marrone è legato al benessere o  al disagio fisico, a tutte quelle parti di noi materiali e istintive e agli elementi naturali che fanno pare della nostra vita. Il marrone è legato ai desideri, alla sessualità e agli istinti, ai bisogni primordiali.

Il colore nero può essere visto come il tutto e il pieno in opposizione al bianco, alla purezza e al vuoto. Ha interpretazioni molto differenti: il buio, il male, la paura, il lutto, ma è anche il colore dell'eleganza, delle pupille degli occhi, della profondità e del mistero.
I bambini utilizzano il nero per mettere in evidenza alcune parti del disegno o per definire elementi specifici...loro non interpretano, agiscono e scelgono! 

Il nero, ci ricorda tutte quelle "parti ombra" presenti in noi, mette in evidenza e nasconde, ha un carattere duplice, ma è un colore presente nell' immaginario di ognuno.
Il nero fa parte della nostra vita, i " periodi neri", appunto, e viene utilizzato come spauracchio e simbolo del male e della paura. 

La scelta spontanea dei bambini va spesso su altri colori, ma poter utilizzare colori insoliti stimola la fantasia e crea nuove associazioni e forme, risonanze e sperimentazioni...


perché non provarci?



Nessun commento:

Posta un commento

Tra breve tempo ti arriverà una risposta, grazie.

L'importanza dei Materiali nel Setting

In ogni lavoro di gruppo che si prenda cura del Benessere Psicofisico di una persona, l'operatore deve sempre prestare grande attenzion...