domenica 31 maggio 2015

Bambini e Animali...come mai tanto amore?

I bambini sono attirati dagli animali, li osservano e ne imitano subito il verso, ma perché, secondo voi?
Ho provato a farmi questa domanda e la risposta, forse, l'ho trovata negli studi di Andreas Weber, filosofo tedesco di cui parlo anche nel post "Vitalità nel gioco...".

I bambini hanno il bisogno di riconoscersi in altri esseri viventi, rispecchiarsi e agire per imitazione per sentirsi vivi, reali, integrati nel mondo che abitano e realmente partecipi del loro presente e della propria crescita.

Gli animali catalizzano l'attenzione dei più piccoli in quanto, forse, li vedono come esseri affascinanti, perché diversi, buffi, colorati, che si esprimono con suoni e versi facilmente imitabili...non con tutte quelle parole difficili da capire e ripetere come fanno gli altri che li circondano.

È una sensibilità semplice ma molto profonda e reale. "Riconoscersi nell'occhio dell'altro", sentire il suo respiro, il cuore che batte e il suo mantello morbido...insomma:
Amore a prima Vista!

Nessun commento:

Posta un commento

Tra breve tempo ti arriverà una risposta, grazie.

L'importanza dei Materiali nel Setting

In ogni lavoro di gruppo che si prenda cura del Benessere Psicofisico di una persona, l'operatore deve sempre prestare grande attenzion...