martedì 17 marzo 2015

Siamo divisi dalla Spazio senza essere Pianeti, come dice Fedez?

La canzone Magnifico di Fedez in modo significativo e a tratti poetico dice che entrare in relazione con l'altro è entrare in relazione con lo Spazio che ci separa.



Definire cosa sia lo spazio non è semplice...se fossimo pianeti ognuno con la propria orbita l' incontro sarebbe impossibile.

Ma, per nostra fortuna, ci muoviamo nello spazio agilmente, durante tutta la nostra vita.

 Lo Spazio rappresenta il luogo della Relazione e dell' Incontro.

In DMT lo Spazio è il territorio personale che si attraversa compiendo un movimento, ma è anche ció che definisce il rapporto e la relazione con il mondo interno ed esterno.

Per Laban il corpo vive e si muove in uno spazio che ha parti e lati in rapporto sempre diversificato con la forza di gravità (movimenti trascritti nella figura dell' icosaedro).

Ognuno di noi, muovendosi nello spazio, può sviluppare il movimento in relazione alla Direzione che decide di prendere (andare avanti, indietro, lateralmente, muoversi in diagonale), e utilizzando i differenti Livelli sia rispetto alle differenti parti del corpo che rispetto allo spazio (livello Alto, Medio, Basso).
I Livelli nei quali si sviluppa il movimento ci parlano, dal punto di vista evolutivo, dei bisogni profondi e ancestrali della persona che danza.

Infatti, la DMT può dare utili informazioni sulle predisposizioni personali di ognuno, per la conoscenza di sé, ma può diventare anche un utile strumento per sperimentare direttamente le ulteriori possibilità di movimento e di relazione con il mondo interno ed esterno.

Una pratica di CRESCITA PERSONALE.



Lavorare sulla Chinesfera, come riferimento per la conoscenza di se stessi, è molto utile, in quanto definisce lo spazio attraversato dai movimenti del corpo partendo dal suo centro.

La Chinesfera è lo Spazio Personale, la nostra attitudine costante mentre ci muoviamo, viaggia con noi nello spazio, ci parla del modo nel quale creiamo una relazione con il mondo, e definisce come siamo soliti tracciare i confini tra il nostro corpo e quello degli altri.
Questa predisposizione ha sia connotazioni culturali che personali.

La Chinesfera Vicina parla dell' intimo rapporto con il nostro centro e nucleo e si attiva, per esempio, con il respiro; la Chinesfera Media descrive la nostra predisposizione verso le relazioni quotidiane; la Chinesfera Allargata, invece, descrive come ci sentiamo all' interno del ruolo sociale e pubblico che rivestiamo.

Per il Metodo Laban il Movimento Personale si sviluppa sempre nello Spazio della Relazione.

( foto prese dal web, nel caso violino il copyright segnalatelo, saranno rimosse)

Nessun commento:

Posta un commento

Tra breve tempo ti arriverà una risposta, grazie.

L'importanza dei Materiali nel Setting

In ogni lavoro di gruppo che si prenda cura del Benessere Psicofisico di una persona, l'operatore deve sempre prestare grande attenzion...